Grande manifesto, scritto e illustrato, come mezzo di propaganda di ciò che facciamo più o meno tutti i giorni da molti anni.

Biciclope_poster

Biciclope

Un sistema antifurto per biciclette che coniuga una tecnologia innovativa con un approccio social per contrastare il problema dei furti. Sensori installati nelle biciclette e app per smartphone formano un social network che permette di creare una rete di persone che attivamente si aiutano per ritrovare le bici.

Come. Inserirsi in un settore affollato e in grande crescita come quello della bike economy, con un prodotto innovativo, ci ha imposto scelte nette per la costruzione di una forte identità. L’immagine che Biciclope vuole trasmettere è quella di un prodotto tecnologico, affidabile e alla portata di ogni tipologia di ciclista. Con queste premesse abbiamo creato un logo dalle linee essenziali e pulite, con una forte connotazione, pur senza attingere all’iconografia tipica di molti prodotti del settore. Biciclope è un nome che fonde al proprio interno due radici. L’icona nasce come emanazione diretta del nome, la lettera “O” diventa un occhio che sorveglia le nostre bici e le tiene al sicuro, la tagline riprende e rafforza la funzione peculiare del dispositivo.
Cosa. Identità, comunicazione, progetto UX e UI per App iOS e Android, packaging.
Cliente. Telamone Srl, Bologna (IT).
Anno. 2019

Biciclope_bianco_v01.jpg V6_biciclope_v2_web.jpg biciclope_locandina
bcbf_workshop_19_cover_02.jpg

BCBF 2019. Visual identity workshop con Masha Titova

Da dieci anni curiamo l’identità visiva di Bologna Children’s Book Fair. Dal 2017 l’immagine della fiera prende forma all’interno del laboratorio BCBF visual identity workshop: protagonista di quest’anno è la giovane illustratrice russa Masha Titova, selezionata tra gli illustratori della Illustrators Exhibition 2018.

Come. Masha è venuta a trovarci in studio a metà giugno. Per tre giorni abbiamo lavorato a ritmo serrato nel nostro cortile, disegnando, discutendo, ritagliando draghi, volpi, farfalle e pareti di cartoncino. Non esiste una formula precisa, ogni anno il workshop assume una configurazione differente e impariamo sempre  qualcosa di nuovo. Al termine dei tre giorni sul tavolo è rimasto un mondo labirintico, fatto di specchi e assonometrie, dove sperimentare il piacere di perdersi sprofondando in pareti che sembrano quinte di un palcoscenico, confondendosi tra figure che diventano sfondi e sfondi che diventano figure. Siamo fuori dai canoni della classica identità visiva, spesso ripetitiva e monotona. E proprio questo ci ha convinto: un’immagine poliedrica, sfaccettata, animata e multiforme ci sembra ben rappresentare la ricchezza ed eterogeneità dei contenuti di Bologna Children’s Book Fair.
Cosa. Selezione dell’illustratrice, sviluppo dell’idea e del tema portante, progetto.
Cliente. Bologna Fiere, Bologna (IT).
Anno. 2019

L’idea, il progetto e i primi sviluppi li raccontiamo anche sul sito BCBF.

Il nostro lavoro insieme a Bologna Children’s Bookfair

bcbf_workshop_19_02.jpg bcbf_workshop_19_03.jpg bcbf_workshop_19_04.jpg bcbf_workshop_19_05.jpg
Vedi anche
rodari gif color

100 Gianni Rodari

Il 2020 sarà il centenario della nascita di Gianni Rodari. Per celebrare quest’evento la casa editrice EL, punto di riferimento per le opere dello scrittore, ci ha chiesto di accompagnarli per dare visibilità in tutto il mondo a questo importante anniversario.

Come. L’immenso portato di immaginazione e fantasia di Rodari apre scenari potenzialmente inesauribili che rischiavano di condurci in un viaggio senza fine. Ci siamo concentrati sul bisticcio di parole, l’allitterazione, il doppio senso, messo in evidenza attraverso la tipografia e colore. Con questo primo rilascio la casa editrice potrà evidenziare le riedizioni per il centenario, il design delle quali sarà curato da noi in linea con la nuova brand identity.
Cosa. Brand identity, visual identity, art direction, animazione.
Cliente. Edizioni EL, Trieste (IT).
Anno. 2018

Rodari 100 animata logo-100giannirodari-02.jpg
P1020370.JPG

Plastod

Con oltre 100 anni di storia Plastod è uno dei marchi leader in Europa nella produzione di dispositivi medici adesivi per ospedali, farmacie e grande distribuzione.

Pur lavorando principalemente per conto terzi, l’azienda ha deciso oggi di tornare sul mercato rinnovando la linea di prodotti a proprio nome.

Come. Abbiamo progettato l’intera linea Plastod con un design capace di adattarsi ai 115 prodotti declinati in un’ampia tipologia di confezioni di diverso formato. Ci è stato chiesto un forte rinnovamento stilistico che mantenesse la comunicazione chiara, tecnica e professionale. Tutti gli elementi presenti sulle confezioni (colori, foto, icone, indicazioni) rendono il prodotto facilmente riconoscibile per l’utente e inquadrano la linea di dispositivi medici Plastod all’interno dei prodotti farmaceutici professionali di fascia alta.
Cosa. Packaging. Analisi, progetto, direzione artistica della fotografia, realizzazione e coordinamento del flusso produttivo.
Cliente. Plastod S.p.a, Bologna (IT).
Anno. 2018.

Per i 100 anni del marchio abbiamo progettato una pubblicazione dove si raccontano con foto, interviste, disegni e brevetti i primi cento anni di vita di Plastod.

IMG_5676-prova.jpg
GD95_deco_01.png

G.D 95° anniversario

Per i 95 anni della G.D, azienda leader mondiale nel settore del packaging, abbiamo realizzato un logo molto speciale.

Come. Insieme ad Anonima Impressori siamo andati alla ricerca di un carattere tipografico coerente con lo stile e il periodo degli anni della fondazione dell’azienda (1923). Abbiamo scelto di non utilizzare una font digitale per richiamare le origini artigianali di un’azienda oggi all’avanguardia tecnologica. La scelta è ricaduta sul carattere Assab, creato in legno da Xilografia di Verona risalente agli anni ‘20. Le linee dure e precise del carattere richiamano il movimento Futurista attivo in quegli anni.
Cosa. Ideazione e realizzazione logo e style guide per la gestione di molteplici uscite: video, sito, libro monografico, programmi, inviti, archigrafica.
Cliente. G.D S.p.A./Coesia Group, Bologna (IT)
Anno. 2018.

senza-parole-book.jpg

Senza parole

Abbiamo prodotto il catalogo illustrato per Senza Parole, una mostra bibliografica, a carattere itinerante, costituita da silent book e corti di animazione senza parole che arrivano da diversi paesi del mondo.

Come. Abbiamo progettato la mostra e il catalogo illustrato, che comprende una bibliografia, una filmografia ma anche contributi di esperti e schede operative.
Cosa. Progetto allestimento, progetto grafico e impaginazione catalogo, archigrafica e immagine coordinata.
Cliente. Cooperativa Culturale Giannino Stoppani, Bologna (IT).
Anno. 2018.

Il progetto, curato dalla Cooperativa Culturale Giannino Stoppani, nasce da un’idea del gruppo “Un sorriso un libro per Silvia”, per ricordare la bibliotecaria Silvia Agnelli e il suo profondo senso di responsabilità e cura del presente, in particolare rivolto ai bambini. Senza Parole si ispira ai valori sostenuti da IBBY (International Board on Books for Young People) e in particolare al progetto di cooperazione internazionale “Libri senza parole. Dal mondo a Lampedusa e ritorno”, promosso da Ibby Italia.

La mostra, inaugurata il 17 febbraio 2018 presso la Sala Consiliare del Comune di San Zeno Naviglio, circolerà nelle biblioteche di Rezzato, Montichiari, Sirmione, Nuvolento, Botticino.

senza-parole-1.jpg senza-parole-2.jpg senza-parole-3.jpg senza-parole-4.jpg
citybin-foto

Citybin

Citybin è un servizio innovativo per la raccolta differenziata di carta, plastica, vetro e alluminio nel centro storico di Mantova.

Un contenitore modulare che rende il conferimento dei rifiuti più comodo per il cittadino, la raccolta più pulita per la città e il riciclo più efficiente per l’ambiente.

Come. Abbiamo redatto il piano di comunicazione per promuovere il nuovo cassonetto di Mantova Ambiente ai cittadini. La comunicazione trasmetterà un’immagine forte e coerente dell’impegno e la cura con cui i mantovani e Mantova Ambiente affrontano i problemi legati all’ambiente, all’ecologia, alla sostenibilità. Il progetto è iniziato costruendo l’identità del nuovo cassonetto (naming, logo, progetto grafico della tessera elettronica) e prosegue con la declinazione su tutti i supporti utilizzati per informare e sensibilizzare i cittadini sul nuovo servizio.
Cosa. Identità, progetto grafico, direzione creativa, copy ed editing dei contenuti.
Cliente. Mantova Ambiente, Mantova (IT).
Anno. 2018.

I nuovi cassonetti Citybin sono stati realizzati dal Comune di Mantova, in collaborazione con Mantova Ambiente, su progetto di Giulio Iacchetti.

Guarda i video di presentazione qui e qui

monsieur frels occhiali

Frels - keep in touch with your glasses

Frels è un nuovo prodotto “eyewear”: due piccole estensioni delle stanghette che permettono di non perdere gli occhiali tenendoli comodamente sulle spalle. Sono stati sviluppati in due anni di ricerche sui temi usabilità, biocompatibilità e tecnologia nel rispetto dei crismi dell’alta qualità dei prodotti svizzeri.

Come. Siamo partiti da un’attenta analisi delle caratteristiche del prodotto e del suo futuro habitat nei negozi di ottica. In base alle conclusioni ottenute abbiamo definito gli aspetti strategici della comunicazione: logogramma, identità visiva, packaging, materiali promozionali e minisito. 

Cosa. Identità, strategia, sito web, comunicazione.
Cliente. Frels, Lugano (CH).
Anno. 2016.

www.frels.swiss

Il progetto Frels nel dettaglio

BCBF18_vid_w

BCBF 2018. Visual identity workshop con Chloé Alméras

Abbiamo elaborato l’identità visiva dell’edizione 2018 di Bologna Children’s Book Fair all’interno del laboratorio BCBF visual identity workshop. 

Quest’anno tra gli illustratori della Illustrators Exhibition 2017 abbiamo selezionato la giovanissima Chloé Alméras, parigina di ventidue anni: cercavamo architetture di mondi, paesaggi abitati, sistemi planetari, ambienti vivi e articolabili. Siamo sprofondati dentro alle illustrazioni di Chloé, nei suoi blu e nei suoi microscopici dettagli, che ci hanno fatto intravedere un loro possibile uso per raccontare la fiera. Un mondo brulicante di dettagli e al contempo abitato da una serena intensità.

Come. Chloé è venuta a trovarci a luglio, abbiamo trascorso molte ore insieme per entrare in sintonia. In breve ci siamo trovati sommersi dai suoi disegni, pieni di minuscoli dettagli, che ci hanno suggerito l’idea di un mondo fertile dove le storie nascono, si condividono e si moltiplicano: nasce così il tema portante di questa edizione, “Fertile ground for Children’s Content”.
Cosa. Selezione dell’illustratrice, sviluppo dell’idea e del tema portante, progetto.
Cliente. Bologna Fiere, Bologna (IT).
Anno. 2018.

L’idea, il progetto e i primi sviluppi li raccontiamo anche sul sito BCBF.

Il nostro lavoro insieme a Bologna Children’s Bookfair

BCBF18_making_of2.jpg BCBF18_making_of6.jpg BCBF18_making_of5.jpg BCBF18_making_of4.jpg
Vedi anche
Metalli come fiori

Metalli come fiori - Gruppo Fiori a Ecomondo 2016

Metalli come fiori è l’allestimento progettato per il Gruppo Fiori alla fiera Ecomondo 2016, pensato per rendere il visitatore protagonista delle infinite trasformazioni dei metalli.

Come. L’idea portante di questa edizione è il coloring, con cui il visitatore si mette in gioco colorando le pareti dello stand, e generando grandi e coloratissimi fiori basati sulle forme dei rottami. È così che lo stand si anima, diventando galleria d’arte di forme e colori in continua trasformazione.

Cosa. Analisi, progetto e realizzazione, allestimento, catalogo.
Cliente. Gruppo Fiori, Valsamoggia (IT).
Anno. 2016.

I nostri progetti per il Gruppo Fiori

metallicomefiori01.jpg gruppo fiori ecomondo 2016 Metalli come fiori Metalli come fiori Metalli come fiori
chialab-ambinoi-2-04.jpg

Diventa Inventore 2017

Diventa Inventore è un concorso promosso da Mantova Ambiente, rivolto alle scuole elementari e medie, per ridurre la produzione di rifiuti sensibilizzando le nuove generazioni sul tema del riuso.

Come. Abbiamo progettato un kit di attività composto da materiali da ritagliare, istruzioni e suggerimenti. Il kit, distribuito nelle classi, permette agli studenti di cimentarsi nella difficile arte del design del riutilizzo. I vincitori hanno ricevuto in premio una selezione di 100 libri per ragazzi sui temi dell’ambiente, in un bidone-biblioteca su ruote.

Cosa. Analisi, progetto e realizzazione di kit, comunicazione e bidone-biblioteca. Organizzazione e regia della giornata di premiazione.
Cliente. Mantova Ambiente, Mantova (IT).
Anno. 2017.
Collaborazioni. Maurizio Cardillo attore e animatore, Gianumberto Accinelli entomologo, Lorenzo Monaco giornalista scientifico, Silvana Sola pedagogista e libraia.

Diventa Inventore è parte della campagna di sensibilizzazione ambientale Differenti Positivi sviluppata per Mantova Ambiente.

Il progetto Differenti Positivi
Il concorso Diventa Inventore

Vedi anche
unto.jpg

Virya

Virya produce e distribuisce prodotti realizzati secondo la tradizione ayurveda. Abbiamo lavorato al riposizionamento della marca e riprogettato l'immagine coordinata complessiva. Come è nostra consuetudine, siamo partiti da una attenta ricerca del comparto merceologico, che ci ha consentito di identificare gli spazi cromatici e i repertori iconografici occupati o liberi. È subito emersa una sostanziale differenziazione tra il settore erboristico, ricco di verde e giallo, illustrazioni naturalistiche e caratteri calligrafici, e il settore del farmaco tradizionale, dominato dall'azzurro, aniconico, con caratteri asettici e senza grazie.

Con la sua nuova immagine, Virya era interessata a posizionarsi tra questi due mondi, per offrire, con professionalità e competenza scientifica, prodotti e servizi che integrano la millenaria tradizione olistica dell'ayurveda nel contesto locale e contemporaneo.

Il secondo passo è stato quello di immergerci nella cultura che fa uso di ciò che noi europei chiamiamo medicina non convenzionale. Ci siamo piacevolemente sottoposti a massaggi ayurvedici, assaporato cibo indiano, studiato l'alfabeto sanscrito, e abbiamo imparato a conoscere i nostri dosha: vata, pitta, kapha...

Il risultato è stato un logo che riecheggia i glifi del sanscrito e l'utilizzo del loto a otto petali, icona ricca di significati e base delle rappresentazioni yantra, immagine sacra dell’Induismo e del Buddismo e simbolo nazionale dell'India. Una sistema produttivo di infinite texture caratterizanti linee e prodotti.

pills.jpg Virya
IeB Cricco sommario

Itinerari (digitali) nell’arte

Il libro (digitale) di uno dei manuali d’arte più presenti sui banchi degli studenti italiani. Itinerari nell’Arte offre allo studente un’esperienza di studio ricca e completa, e all’editore un flusso produttivo funzionale alla tempistica editoriale.

Come. Sappiamo che il medium condiziona fortemente il messaggio e che la trasposizione digitale di un’opera non può risolversi nella copia 1:1 delle pagine del libro cartaceo. Abbiamo costruito un team di redattori, grafici e sviluppatori che hanno fatto un lavoro di rigenerazione delle pagine del libro per renderle funzionali allo spazio liquido dei device.

Cosa. Progetto, editing contenuti, sviluppo.
Strumenti e tecnologie. BEdita CMS, IeBook.
Cliente. Zanichelli Editore, Bologna (IT).
Anno. 2016.

Registrati su Iebook Zanichelli per sfogliare Itinerari nell’Arte

abbeccedario.jpg

Maestra natura: Abbecedario

Abbecedario è l’allestimento di uno stand fieristico progettato per il Gruppo TEA, che promuove i valori della sostenibilità e comprende anche una pubblicazione cartacea e digitale.

Come. Abbiamo progettato e realizzato in occasione della Fiera Millenaria di Gonzaga un abbecedario interattivo, in cui ventuno lettere girevoli svelano i comportamenti sostenibili che gli animali adottano in natura. Abbecedario fa parte del progetto Maestra Natura.

Cosa. Analisi, progetto e realizzazione, copy ed editing dei contenuti.
Strumenti e tecnologie. IeBook.
Cliente. Gruppo TEA, Mantova (IT).
Anno. 2017.

“Perché l’abbecedario? Perché, da bravi scolari, dobbiamo imparare prima di tutto a leggere la natura. Lettera dopo lettera, passo dopo passo, la natura ci insegna come prenderci cura dell’ambiente. Ogni animale, anche il più piccolo, può rivelarsi un grande maestro di vita pronto a svelarci, pagina dopo pagina, l’arte del proteggere, aiutare, conservare e collaborare, per vivere in perfetto equilibrio con l’ambiente. Naturalmente sostenibile.” (dalle pagine di Abbecedario)

La versione digitale di Abbecedario-Maestra Natura è visibile su BiblioTEA.

P1010685.JPG P1010726.JPG P1010680.JPG P1010688.JPG P1010724.JPG
Vedi anche
dockbooking-AppHomeLoggedGPS.png

DockBooking

DockBooking è un’app mobile per la prenotazione di posti barca e un CMS (web) per la loro gestione e amministrazione da parte dei portuali.

Come. DockBooking ha richiesto una lunga analisi dei competitors nel settore nautico e delle best practice nei settori delle prenotazioni online. Conclusa l’analisi e le prime fasi di progettazione si è passati rapidamente allo sviluppo di un prototipo che ci ha permesso di raccogliere dati e informazioni sulle esigenze dei gestori e di testare le funzionalità dell’app.

Cosa. Analisi, progetto generale, progetto UX e UI, prototipazione, sviluppo, test.
Metodo e tecnologie. Agile, Scrum, DNA, Synapse, Nativescript, Stripe.
Cliente. DockBooking, Lugano (CH).
Anno. 2017.

Vedi: https://www.chialab.it/works/dockbooking-work

chialab-zanichelli-maturitapp-app-01.png

MaturitApp

MaturitApp è un’app per smartphone che contiene 540 quiz di biologia, chimica, fisica e scienze della Terra su tutti gli argomenti da ripetere prima dell’esame di maturità. Aiuta i ragazzi a verificare la loro preparazione, confermare ciò che sanno bene ed evidenziare velocemente i punti deboli da ripassare

Come. Abbiamo progettato e sviluppato uno strumento che stimola i ragazzi a mettersi alla prova e, giocando, li aiuta a ripassare. MaturitApp è pensata per i maturandi ma può anche aiutare chi crea gli esercizi, permettendo di individuare gli argomenti più difficili e in questo modo costruire esercizi più adatti al ripasso.

Cosa. Strategia, progetto, UX, UI, sviluppo, promozione.
Metodo e tecnologie. Agile, Scrum, DNA, Synapse.
Cliente. Zanichelli Editore, Bologna (IT).
Anno. 2016.

MaturitApp e UniversitApp nel dettaglio

“L'applicazione che non dovrebbe assolutamente mancare nello smartphone di un maturando è senza dubbio MaturitApp di Zanichelli, disponibile gratuitamente su Apple Store e Google Play. L'app, estremamente funzionale, consente di misurare il proprio livello di preparazione su molteplici discipline, come Biologia o Scienze della Terra, mediante quiz sugli argomenti più importanti, che dovranno essere memorizzati per prepararsi adeguatamente e superare con facilità la terza prova” (Smartworld, giugno 2016)

losai.png

Lo Sai? Ripassa con lo smartphone

Lo Sai? Ripassa con lo smartphone è un’app per smartphone legata ai libri di testo Zanichelli che propone esercizi e schede di teoria. Aiuta gli studenti nell’autovalutazione e a ripassare rapidamente prima della verifica o dell’interrogazione.

Come. Lo Sai? è coprogettata con Zanichelli editore. Gli studenti sono stati coinvolti nell’analisi dei bisogni e delle abitudini e in diversi test sul gradimento dell’esperienza d’uso e dell’interfaccia grafica. Il team ha lavorato in sincrono su progetto, sviluppo, editing e test. Un sito web che simula l’app permette agli editor di inserire le domande e calibrarle sui limiti dimensionali degli smartphone.

Cosa. Analisi, progetto, UX, UI, sviluppo, test, coordinamento editing contenuti.
Metodo e tecnologie. Agile, Scrum, DNA, Synapse.
Cliente. Zanichelli Editore, Bologna (IT).
Anno. 2017.
Collaborazioni. Edigeo, Mondora, SPX Lab.

Lo Sai? Ripassa con lo smartphone è stato finalista al Grand Prix Moebius di Lugano 2017 nella sezione Editoria in transizione.

losai-news.png

Coltivando un giovane umanesimo

Coltivando un giovane umanesimo / Nurturing Youthful Humanism è una mostra, con relativa immagine coordinata e catalogo, che esibisce 200 libri per ragazzi raccolti in tutto il mondo a partire dalle parole di Papa Francesco. L’abbiamo realizzata in occasione della visita del pontefice a Bologna il primo ottobre 2017.

Come. L’albero è l’idea portante del sistema espostivo, della comunicazione e del catalogo. La mostra è composta da nove alberi in legno naturale alti tre metri ciascuno, sui cui rami vengono messi in mostra i libri.

Cosa. Progetto allestimento, progetto grafico e impaginazione catalogo, archigrafica e immagine coordinata.
Cliente. Bologna Children’s Book Fair, Bologna (IT).
Anno. 2017. 
Collaborazioni. Cooperativa Culturale Giannino Stoppani.

La versione digitale del catalogo si può scaricare qui.

Il progetto è stato svillupato da un’idea di Elena Pasoli (Bologna Children’s Book Fair) con la curatela scientifica della Cooperativa Culturale Giannino Stoppani. Il catalogo è pubblicato da Giunti Editore.

La mostra è allestita dal 4 ottobre 2017 a Bologna nella chiesa dei Santi Bartolomeo e Gaetano.

chialab-ferrara-palazzo-diamanti-orlando-furioso-screen.jpg

Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi

Il Palazzo dei Diamanti di Ferrara ci ha chiesto di anticipare con sei brevissimi video la mostra Orlando Furioso 500 Anni. Ogni video apre un sipario dietro il quale il mondo di Orlando si anima: sei opere prendono vita rivelando ciò che (forse) vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi.

Come. La sfida è stata trasmettere in novanta secondi di video “Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi”. Le sensazioni suscitate da arazzi, prime edizioni illustrate, armi, carte geografiche, sculture, strumenti musicali e i capolavori degli artisti del tempo raccolti nei musei di tutto il mondo, tra cui Mantegna, Raffaello, Botticelli e Tiziano. Una grande Wunderkammer che prende vita sugli schermi.

Cosa. Progetto e realizzazione video.
Cliente. Palazzo dei Diamanti, Ferrara (IT).
Anno. 2016.
Collaborazioni. Muschi&Licheni.

Nella mostra convivono le meraviglie più disparate, tutte legate alla figura dell’Orlando. L’idea è di rivelare la grande influenza che il poema ha avuto nel tempo sull’immaginario di molti artisti e di far emergere il senso di scoperta e avventura che trasmette con forza.

I video sono visibili su palazzodeidiamanti.it

Orlando Furioso 500 anni - Video post inaugurazione
laboratorio-diventa-inventore_02.jpg

Diventa Inventore 2016

Per Mantova Ambiente abbiamo progettato e organizzato il concorso Diventa Inventore. Quarantasei classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado sul territorio mantovano hanno partecipato con entusiasmo, proponendo le loro idee, invenzioni e progetti, ispirandosi ai Fantastici Brevetti di Mantova Ambiente.

Come. Abbiamo progettato un kit di attività composto da materiali da ritagliare, istruzioni e suggerimenti. Il kit, distribuito nelle classi, permette agli studenti di cimentarsi nella difficile arte del design del riutilizzo. Le cinque classi selezionate dalla giuria hanno ricevuto in premio una selezione di cento libri per ragazzi sui temi dell’ecologia, in un bidone-biblioteca su ruote.

Cosa. Analisi, progetto e realizzazione di kit, comunicazione e bidone-biblioteca. Organizzazione e regia della giornata di premiazione.
Cliente. Mantova Ambiente, Mantova (IT).
Anno. 2016.

Diventa Inventore è parte della campagna di sensibilizzazione ambientale Differenti Positivi sviluppata per Mantova Ambiente.

Il progetto Differenti Positivi
Il concorso Diventa Inventore