Metalli come fiori

Metalli come fiori - Gruppo Fiori a Ecomondo 2016

Metalli come fiori è l’allestimento progettato per il Gruppo Fiori alla fiera Ecomondo 2016, pensato per rendere il visitatore protagonista delle infinite trasformazioni dei metalli.

Come. L’idea portante di questa edizione è il coloring, con cui il visitatore si mette in gioco colorando le pareti dello stand, e generando grandi e coloratissimi fiori basati sulle forme dei rottami. È così che lo stand si anima, diventando galleria d’arte di forme e colori in continua trasformazione.

Cosa. Analisi, progetto e realizzazione, allestimento, catalogo.
Cliente. Gruppo Fiori, Valsamoggia (IT).
Anno. 2016.

I nostri progetti per il Gruppo Fiori

chialab-agenda-cultura-filtri.png

Agenda Cultura: cosa fare in città?

Come avere le attività culturali di una città a portata di mano in base ai miei interessi e ai miei tempi? Bologna Agenda Cultura è la nostra risposta.

Un campo visivo colorato e ricco di immagini con tutto quel che accade in città, filtrabile in base ai propri interessi. Un campo visivo in cui l’identità della città nasce spontanea, attraverso gli eventi, la loro qualità e quantità.

Come. Abbiamo progettato un’infrastruttura tecnologica, basata su BEdita CMS, che ricerca e aggrega contenuti dalle fonti selezionate da una redazione. Questi sono raccolti e catalogati automaticamente, per agevolare il flusso produttivo e la pubblicazione.
Cosa. Progetto, UX, UI, sviluppo.
Metodo e tecnologie. HTML5, CSS e Javascript, BEdita CMS, API REST.
Cliente. Assessorato alla Cultura del Comune di Bologna, Bologna (IT).
Anno. 2015.
Collaborazioni. Channelweb (metodi server e bot RSS).

agenda.comune.bologna.it
Il progetto Agenda Cultura
BEdita CMS

Agenda Cultura cresce: abbiamo ultimato lo sviluppo delle API REST di Agenda Cultura. Un servizio che fornisce sotto forma di dati grezzi tutte le informazioni sugli eventi dell’agenda. Il Comune di Bologna alimenta in questo modo altre app e servizi realizzati autonomamente.

chialab-ferrara-palazzo-diamanti-orlando-furioso-screen.jpg

Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi

Il Palazzo dei Diamanti di Ferrara ci ha chiesto di anticipare con sei brevissimi video la mostra Orlando Furioso 500 Anni. Ogni video apre un sipario dietro il quale il mondo di Orlando si anima: sei opere prendono vita rivelando ciò che (forse) vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi.

Come. La sfida è stata trasmettere in novanta secondi di video “Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi”. Le sensazioni suscitate da arazzi, prime edizioni illustrate, armi, carte geografiche, sculture, strumenti musicali e i capolavori degli artisti del tempo raccolti nei musei di tutto il mondo, tra cui Mantegna, Raffaello, Botticelli e Tiziano. Una grande Wunderkammer che prende vita sugli schermi.

Cosa. Progetto e realizzazione video.
Cliente. Palazzo dei Diamanti, Ferrara (IT).
Anno. 2016.
Collaborazioni. Muschi&Licheni.

Nella mostra convivono le meraviglie più disparate, tutte legate alla figura dell’Orlando. L’idea è di rivelare la grande influenza che il poema ha avuto nel tempo sull’immaginario di molti artisti e di far emergere il senso di scoperta e avventura che trasmette con forza.

I video sono visibili su palazzodeidiamanti.it

Bozza Chimera Fiera del Libro 2017

Di nuovo al lavoro per BCBF 2017

Dopo una pausa di un anno abbiamo ripreso in mano il progetto e lo sviluppo dell’identità visiva della Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi. Ce ne siamo occupati con continuità dal 2009 rispondendo alle sfide di ogni edizione con glifi, alfabeti, icone, colori… mai con figure!

Come. Per l’edizione del 2017 sono state le figure, per la prima volta nella storia della manifestazione, ad accompagnare il visitatore con un sistema di immagini basato su una serie di illustrazioni affidate a Daniele Castellano. Insieme a lui abbiamo costruito un’identità flessibile capace di raccontare storie. La sua chimera ci ha permesso di raccogliere in un corpo unico l’anima fondante che costituisce Bologna Children's Book Fair e contemporaneamente, attraverso le singolarità delle creature fantastiche che la compongono, dare voce e identità ai contenuti che abitano la manifestazione.

Cosa. Selezione dell’illustratore, sviluppo dell’idea e del tema portante, progetto.
Cliente. Bologna Children’s Book Fair, Bologna (IT).
Anno. 2017.

L’idea, il progetto e i primi sviluppi li raccontiamo anche sul sito BCBF.

Il nostro lavoro insieme a Bologna Children’s Bookfair

fantastici-brevetti.jpg

7 Fantastici Brevetti

Fantastici Brevetti raccontano, con ironia e positività, le aspirazioni più profonde di Mantova Ambiente. Li abbiamo usati per ripensare l’identità e la comunicazione dell’azienda.

Come. L’asse portante del progetto di redesign della comunicazione di Mantova Ambiente è rappresentato dai 7 Fantastici Brevetti. Rimiserve, Raccobista, Separino, Ricicletta, Fermolì, Spazzavolo, Potabene: 7 invenzioni fantastiche che illustrano altrettante azioni e valori dell’azienda.

Cosa. Analisi, progetto, immagine coordinata.
Cliente. Mantova Ambiente, Mantova (IT).
Anno. 2015.

I valori di Mantova Ambiente espressi dai Fantastici Brevetti sono questi:

  1. Una cosa creata non si distrugge
  1. Del rifiuto non si butta via nulla
  1. La differenza non è una sottrazione
  1. Ogni cosa è illuminata
  1. L’inutile prima o poi diventa utile
  1. La natura pulita migliora la vita
  1. Dei colori che esistono il verde è il più fecondo
unaltrosguardo.jpg

Un altro sguardo

Un altro sguardo. Figure e storie di disabilità nei libri per ragazzi è un’esposizione di tavole originali che trattano quello che viene classificato come diversamente abile. Noi non vediamo confini tra abilità e disabilità. Vogliamo che tutto sia normalmente super-abile. Così, con un altro sguardo, abbiamo ribaltato lettere, tavoli, comò, comodini, scritte…

Come. Intorno alle tavole originali, tratte dai libri della sezione speciale Disability del BolognaRagazzi Award 2016, abbiamo costruito l’allestimento della mostra, ospitata presso la Fondazione Gualandi a favore dei sordi.

Cosa. Progetto allestimento, progetto grafico e impaginazione catalogo, archigrafica e immagine coordinata.
Cliente. Fondazione Gualandi, Bologna (IT).
Anno. 2016.
Collaborazioni. Giannino Stoppani Cooperativa Culturale, Bologna Children’s Book Fair.

maestra natura-formiche.jpg

Maestra Natura

Maestra Natura è il company profile che abbiamo progettato per il Gruppo Tea, una pubblicazione cartacea e digitale dove si raccontano i valori, i servizi e le strategie ambientali della multiutility.

Come. Servizi che riguardano l’energia, l’acqua, la raccolta dei rifiuti e la gestione dei cimiteri sono raccontati e messi in relazione con animali che virtuosamente si mettono in relazione con l’ambiente. Api, gerridi, lucciole e lepidotteri sono maestri nell’insegnarci come rapportarci con l’ambiente che ci circonda.

Cosa. Progetto editoriale, progetto grafico, redazione e impaginazione.
Cliente. Gruppo TEA, Mantova (IT).
Anno. 2016.

“L’anima del mondo, amici miei,
è lì in un acino di polvere o di polline
o di porporina, in un filo di capello,
in una formica.”
Leonardo Sinisgalli, Furor Mathematicus
Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1950

La versione digitale di Abbecedario-Maestra Natura è visibile su BiblioTEA.

IeB Cricco sommario

Itinerari (digitali) nell’arte

Il libro (digitale) di uno dei manuali d’arte più presenti sui banchi degli studenti italiani. Itinerari nell’Arte offre allo studente un’esperienza di studio ricca e completa, e all’editore un flusso produttivo funzionale alla tempistica editoriale.

Come. Sappiamo che il medium condiziona fortemente il messaggio e che la trasposizione digitale di un’opera non può risolversi nella copia 1:1 delle pagine del libro cartaceo. Abbiamo costruito un team di redattori, grafici e sviluppatori che hanno fatto un lavoro di rigenerazione delle pagine del libro per renderle funzionali allo spazio liquido dei device.

Cosa. Progetto, editing contenuti, sviluppo.
Strumenti e tecnologie. BEdita CMS, IeBook.
Cliente. Zanichelli Editore, Bologna (IT).
Anno. 2016.

Registrati su Iebook Zanichelli per sfogliare Itinerari nell’Arte

laboratorio-diventa-inventore_02.jpg

Diventa Inventore 2016

Per Mantova Ambiente abbiamo progettato e organizzato il concorso Diventa Inventore. Quarantasei classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado sul territorio mantovano hanno partecipato con entusiasmo, proponendo le loro idee, invenzioni e progetti, ispirandosi ai Fantastici Brevetti di Mantova Ambiente.

Come. Abbiamo progettato un kit di attività composto da materiali da ritagliare, istruzioni e suggerimenti. Il kit, distribuito nelle classi, permette agli studenti di cimentarsi nella difficile arte del design del riutilizzo. Le cinque classi selezionate dalla giuria hanno ricevuto in premio una selezione di cento libri per ragazzi sui temi dell’ecologia, in un bidone-biblioteca su ruote.

Cosa. Analisi, progetto e realizzazione di kit, comunicazione e bidone-biblioteca. Organizzazione e regia della giornata di premiazione.
Cliente. Mantova Ambiente, Mantova (IT).
Anno. 2016.

Diventa Inventore è parte della campagna di sensibilizzazione ambientale Differenti Positivi sviluppata per Mantova Ambiente.

Il progetto Differenti Positivi
Il concorso Diventa Inventore

alceste-home.png

Alc.Este Rigenerazione urbana

Con Real Estate Ferrara abbiamo realizzato un sito web per la documentazione e la comunicazione del processo di rigenerazione delle ex distillerie Alc.Este a Ferrara.

Con Real Estate Ferrara abbiamo realizzato un sito web per la documentazione e la comunicazione del processo di rigenerazione delle ex distillerie Alc.Este a Ferrara.

Come. Il progetto di rigenerazione urbana vede la partecipazione come fattore portante di tutto il processo che porterà al riutilizzo di un’area ora in disuso. Il sito raccoglie le varie proposte per la destinazione d’uso del luogo e il racconto dei workshop alla base di tutte le fasi del progetto.
Cosa. Identità visiva, progetto e architettura contenuti del sito.
Cliente. Real Estate Ferrara, Ferrara (IT).
Anno. 2016.

Precedente Pagina: 2 / 7 Prossima